Territorio - All'ombra dei grandi eventi storici della prima metà del Novecento, si svolgeva la vita degli abitanti di Zambrone, piccolo paese della costa tirrenica della Calabria.

Una vita umile, consumata dalla fatica quotidiana del lavoro nei campi e afflitta dal perpetuarsi di ingiustizie sociali; ma, anche, una vita che si nutriva dei valori assoluti di una millenaria cultura contadina: l'amore per la famiglia e la sacralità dei frutti del proprio sudore; la lealtà e il senso altissimo dell'onore; l'ostinata resistenza alla rinuncia e la fiera, coraggiosa difesa della dignità

Tabella Climatica

Tabella climatica Nord Italia - Calabria (Zambrone)

Situazione climatica Dicembre/Aprile

Nord Italia

Calabria

Situazione meteo

Pioggia Nebbia

Sole - Variabile

Temperature

3 - 10 gradi

14 - 18 gradi

Tabella climatica "Calabria" - Zambrone

Valori Medi Mensili

Nov

Dic

Gen

Feb

Mar

Apr

Temperatura giornaliera °C

19

16

14

15

17

19

Temperatura notturna °C

13

9

8

8

9

12

Giorni di pioggia

7

8

9

5

6

4

Ore di sole

6

4

4

5

6

7

Temperatura dell'acqua °C

19

16

15

14

14

15

Eventi

- Ricadi 13 agosto sagra della cipolla rossa di Troppa

- Tropea 25 - 27 luglio sagra della cipolla in l.go galluppi

- Daffinancello 6 agosto sagra dei prodotti tipici

- Zungri 18 agosto sagra paesana dei prodotti locali

- Paravati 11 agosto sagra paesana

- Zambrone 13 agosto sagra dei prodotti locali

Tradizioni religiose - “I Tri da Cruci” un’importante festa popolare Una rievocazione storica, laica e religiosa molto suggestiva sopravvive, nonostante le difficoltà economiche, grazie all’impegno di alcuni cittadini.
Tropea – Come quasi ogni anno, il 3 maggio 2006, si è svolta la festa più apprezzata dai Tropeani, conosciuta con il nome: “I Tri da Cruci”. Un programma ricco di performance musicali, gare tradizionali di abilità e le tante attese rappresentazioni allegorico-pirotecniche legate ai fatti storici cui la festa è dedicata ha garantito il successo annunciato della manifestazione
I Tri da Cruci è una di quelle feste cittadine che andrebbero istituzionalizzate, ma come proverbio insegna “senza soldi non si cantano messe”. E allora, ci si chiede: la fede dov’è finita? La risposta è semplice: è finita nella volontà di pochi mecenati locali decisi a fare di tutto per organizzare una celebrazione a difesa e tutela di valori tramandati dalla storia locale.

Curiosità - Presentazione della fiction televisiva - GENTE DI MARE 1 -2 Per gli amanti del mare e delle forze di polizia, ecco la prima fiction (una serie televisiva di ben 12 puntate di 100 minuti per ogni puntata) interamente dedicata al Corpo delle Capitanerie di Porto e della Guardia Costiera, in particolare sulle operazioni della Guardia Costiera lungo la costa tirrenica della Calabria, dove, tra l’altro, sono previste numerose e rocambolesche riprese subacquee in alta definizione.
Infatti "Gente di mare" è la prima serie TV interamente girata in alta definizione, mentre per le varie scene d'azione sono stati utilizzati i mezzi marittimi ed aerei della Guardia Costiera, impiegati 190 attori, 1950 comparse e 230 imbarcazioni.

Gastronomia - La cucina calabrese, più delle altre cucine regionali italiane, è strettamente collegata alla vita religiosa e spirituale e comporta regole e abitudini spesso legate alle ricorrenze che risalgono ai tempi antichi, essendo il risultato di quasi 3.000 anni di storia, dalla Magna Grecia all'Unità d'Italia.
Per esempio a Natale e all'Epifania è usanza mettere in tavola tredici portate, mentre a Carnevale si mangiano maccheroni e carne di maiale. La Pasqua si festeggia con l'arrosto d'agnello e i pani spirituali e così per le altre feste. Ogni evento della vita familiare (nozze, lutti, battesimi etc.) si festeggia sempre con una cena particolare.

FILEIA CON CECI
INGREDIENTI per 4 persone: 300 gr. di fileia (farina di grano duro e acqua); 300 gr. di ceci; peperoncino, semi di finocchio, olio di oliva, sale.
Impastare la farina (200 gr.) con l'acqua finché l'impasto risulterà né duro, né morbido; far riposare la pasta mezz'ora, formare dei bastoncini e attorcigliarli al dinaco (bastoncino di legno) stendendoli con le mani e poi estraendoli dal dinaco.
Fare bollire i ceci messi precedentemente a mollo; quando sono quasi cotti aggiungere sale, alloro e peperoncino fresco.
Fare bollire i fileia in acqua salata e a metà cottura trasferirli ben scolati nei ceci e ultimare la cottura aggiungendo olio.

PASTA E FAGIOLI
INGREDIENTI: 400 gr. di fagioli al burro; 6 pomodori ben maturi; 1 cipolla di Tropea; 1 gambo di sedano; 1 spicchio d'aglio, olio d'oliva, sale e peperoncino; 300 gr. di pasta, 1 carota, 1 patata.
Dopo avere tenuto a mollo i fagioli in acqua per tutta la notte, lessarli con la patata, la carota e il sedano tritato per circa un'ora. Soffriggere la cipolla tagliata a pezzettini con l'olio d'oliva, spellare i pomodori e aggiungerli al soffritto, facendoli cucinare per tre minuti circa. Unire il composto ai fagioli lessati, versandovi poi la pasta quando è ancora al dente. Lasciare riposare per alcuni minuti prima di servire in tavola.


PASTA CON I BROCCOLI
INGREDIENTI: pasta o fileia; broccoli; strutto; cotiche (frittuli); peperoncino a piacere.
Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua.
Quando l'acqua bolle, mettere i broccoli. A metà cottura dei broccoli aggiungere la pasta o i fileia, salare e portare a cottura.
Scolare la pasta e i broccoli e metterli in un tegame dove precedentemente è stato sciolto lo strutto con le cotiche.
Mescolare bene e servire.

FRITTATA CON SOPPRESSATA E RICOTTA
INGREDIENTI: 4-6 uova, sale; gr. 100 ricotta; 50 gr. di soppressata stagionata; olio d'oliva, sale.
Sbattete le uova, salatele e amalgamatele con fettine di ricotta e soppressata stagionata.
Versate il composto in una padella con olio bollente e friggete.


BRUSCHETTA ALLA NDUIA DI SPILINGA
INGREDIENTI per quattro persone: 4 fette di pane casereccio, 120 gr. di nduia, olio.
Tagliate il pane a fette dello spessore di un dito, quindi adagiatele sulla griglia e fatele abbrustolire su brace di legna, carbone o sansa. Mettetele poi in un piatto di terraglia, conditele con l'olio e spalmate la nduia.
E' d'obbligo l'accompagnamento di un buon vino rosso.


ALICI MARINATE
INGREDIENTI: alici fresche; limone; aceto; prezzemolo; aglio; peproncino; origano.
Pulire le alici fresche e prepararle a filetto. Mettere le alici nell'aceto per almeno due ore. Tolte poi dall'aceto, le alici si devono asciugare completamente. Poi aggiungere un po' di limone, un po' di prezzemolo, aglio abbondante, peperoncino, qualche goccia di limone, appena un pizzico di origano e servirle a tavola.


CIPOLLINE IN AGRODOLCE
INGREDIENTI: per quattro persone: 1 kg. di cipolline; i dl. di olio, sale; 1 cucchiaio di zucchero; 1 dl. di aceto; 1 dl. Acqua.
Pulire tutte le cipolline e disporle in una pentola larga e bassa senza sovrapporle, aggiungere l'olio, il sale, lo zucchero, l'aceto e l'acqua. Cucinare a fuoco lento e servirle fredde condite con l'olio di oliva, come antpasto o contorno.

POMODORI RIPIENI
INGREDIENTI: 4 grossi pomodori; 100 gr. di carne di manzo tritata; gr. 30 di pecorino grattugiato; gr. 50 di pane grattugiato; origano, aglio; olio di oliva, sale e pepe.
Lavate ed asciugate i pomodori, divideteli a metà e svuotateli.
Salateli all'interno e, capovolti su un piatto, lasciate che diano acqua per mezz'ora.
In padella, in un po' d'olio, fate rosolare la carne per una decina di minuti dopo averla salata e pepata.
Mescolate in una terrina la carne, il pecorino, il pane grattugiato, uno spicchio di aglio tritato finemente, un poco d'origano ed un pizzico di sale.
Dividete il ripieno nei mezzi pomodori, metteteli su una teglia unta di olio e cuoceteli in forno già caldo, a calore medio, per circa 20 minuti.
Servite i pomodori ripieni sia caldi che freddi.

PEPERONI RIPIENI
INGREDIENTI: 4 grossi peperoni rossi e gialli; gr. 100 di pane grattugiato; gr. 20 di capperi; 2 acciughe salate; basilico, prezzemolo; olio di oliva, sale.
Nettate i peperoni, lavateli e tagliateli a metà nel senso della lunghezza.
Dissalate e diliscate le acciughe, lavate e strizzate i capperi e tritateli insieme con qualche fogliolina di basilico, un cucchiaino di prezzemolo e le acciughe. Mettete il trito in una terrina e mescolatelo con il pane grattugiato, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio.
Dividete il miscuglio sui mezzi peperoni; adagiateli su una teglia unta di olio e cuoceteli in forno già caldo per circa 25 minuti.
Potere servirli sia caldi che freddi.

VECCHIARELLE
INGREDIENTI: 700 gr. di farina; 30 gr. di di lievito di birra; miele; olio d'oliva.
Impastate la farina con il lievito sciolto in poca acqua tiepida, amalgamate bene ed aggiungete altra acqua tiepida necessaria ad ottenere un morbido impasto che lascerete lievitare per 5 ore in luogo tiepido. Friggete la pasta a pezzetti in abbondante olio d'oliva bollente. Scolatela dorata e mettetela su carta assorbente. Sistemate le Vecchiarelle in un piatto da portata e copritele con miele caldo.